Il maga che c’è in te

14368762_582225998641636_4311641966568566074_n

 IL MAGO CHE C’E IN NOI

 propone il raconto di una favola su cui riflettere insieme, figure di luci e ombre, strumenti entici suonati dal vivo e la realizzazione individuale di un’opera artistica..

  è dedicato a gruppi di bambini, scolaresche, studenti, adulti, con l’obiettivo di:

* favorire l’integrazione di gruppo e l’accoglienza all’unicità reciproca

* favorire la conoscenza individuale delle proprie risorse mentali e

* praticare la valorizzazione

* educare all’interconnessione reciproca

* educare all’ascolto dell’Anima Universale con canti e strumenti etnici

 

DETTAGLI PER IL CORPO DOCENTE o ASSOCIAZIONI INTERESSATE ALLA PROPOSTA:

IL PROGETTO RICHIEDE DUE ORE CIRCA DI SVOLGIMENTO:

– in una locazione dove sia possibile sistemare le sedie a semicerchio o a cerchio.

Occorre:

– una radio con cd, una lavagna luminosa, due pali (strumenti ginnici ad esempio) su cui fissare il telo, per ogni partecipante: un pennello, lo straccio, il piatto/tavolozza  per versarvi del colore,  una ciotola per l’acqua e colori ad acquerello (possibilmente non tubetti monodose).

– Nella locazione deve essere possibile preparare l’accoglienza un’ora prima dell’arrivo dei partecipanti.

**************

Durante una lezione in una 3 Classe Elementare:

 

E’ fondamentale conoscere gli strumenti di cui disponiamo per poterli potenziare ed elevare in modo armonioso con il nostro micro e macrocosmo.

Uno degli strumenti è la nostra mente ed i pensieri che in essa scorrono mai abbastanza veloci per poterli ascoltare, selezionare e sceglier in base alla magia che desideriamo realizzare.

E… Che cosa si muove nella nostra testa; anche se non lo si vede né si tocca, né si sente con l’udito?

Come si può ascoltare quel movimento “magico”?

Magico… perché è uno strumento che crea… lo chiamiamo “pensiero”.

-Maestra, io il mio albero non lo ho visto! Non è giusto! Nella mia testa era tutto nero! 1383092_171980962999477_1456554216_nPerché?

– Era tutto nero?  E quando è tutto nero?

– Quando non c’è luce maestra… Ho capito! Era notte nella mia testa!

– Già! Ora dipingi il tuo bell’albero nella notte.

– Si! Sarà bellissimo maestra!

“Ecco la mia magia….”

I bambini possono ammirare tutti insieme le loro opere “esposte a sorpresa” su di una 13221455_534274100103493_7006295325958814007_nparete della calasse o sulla lavagna.. e “portare la propria opera a casa” a fine incontro.

Alcuni cartelloni realizzati nelle varie classi ..dopo aver partecipato al PROGETTO IL MAGO CHE C’E’ IN NOI..

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...